free page hit counter

Michael Montlack

From “Daddy” Michael Montlack / traduzione italiana inedita con il permesso dell’autore.

Daddy

Lo dicono con sfacciataggine.

A volte è un ventenne, grande
la metà di me, attraversa il locale,
mi sfiora la gamba. Hey Daddy,
dice, posso offrirti una birra?

Altri invece anche verso i quaranta
o un po’ oltre, alcuni anche
più vecchi di me. E ancora la
stessa battuta. Con quella vocina
sommessa. un bisbiglio di sfida.
Parte supplica parte richiesta.
Un fastidioso piagnucolio. Di solito
interrotto con un sospiro famelico
quando mi tolgo la cintura.

Non cercano disciplina.
O umiliazione. Solo qualcuno
più grosso credo. Più peloso.
Qualcuno che possa dimostrare
sicurezza di sé, facilmente confusa
con il potere, nell’oscurità.

Daddy no, in un gemito,
i culi rivolti a me,
come cannoni, le gambe già
spalancate. Ti prego, daddy no!

La mia erezione mi trattiene
dal ridere. E mi fa chiedere
come sono arrivato qui. Come,
con quella loro sicurezza,
mi abbiano scelto come attore,
per quanto al massimo
io sia una comparsa.


(Traduzione di Alessandro Brusa)


Daddy

They say it unabashedly.

Sometimes a twenty-something,
half my size, will lean across the bar
to touch my leg. Hey, Daddy,
he says, can I buy you a beer?

Others in their late thirties
or mid-forties, some even
older than me. And still they
say it. In hushed baby talk.
Or a taunting whisper.
Part plea, part demand.
A bratty whine. Usually
punctuated with a hungry sigh
when I take off my belt.

They don’t want discipline.
Or humiliation. Just someone
bigger, I think. Someone hairier.
Someone who might demonstrate
self-assurance—easily mistaken
for power in the dark
after a couple drinks.

Daddy, don’t, they groan,
aiming their asses at me,
like cannons, thighs already
ajar. Please, Daddy, don’t!

My hard-on keeps me from
giggling. And wondering
how I got here. How they—
in their own self-assurance—
have cast me as their lead,
though clearly at best
I’m a supporting actor.

Michael Montlack è l’autore delle raccolte di poesie Cool Limbo e Daddy (NYQ Books) ed editore dell’antologia di saggi Finalist Lambda My Diva ; 65 uomini gay sulle donne che li ispirano  (University of Wisconsin Press). Le sue poesie sono apparse su riviste tra cui North American Review, The Offing, Cimarron Review, Poet Lore, Barrow Street, Court Green Los Angeles Review . Ha conseguito un BA presso la Hofstra University, un MFA presso la New School e un MA presso la San Francisco State University, tutti in scrittura creativa e letteratura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *