free page hit counter

Two poems Beatrice Zerbini

Due poesie tratte da “In comode rate. Poesie d’amore.” Interno poesia 2020, foto di Enrico Maria Bertani

Non avere paura, la vita
ha la mano più ferma
delle nostre
e ha le gambe per portarci
e le attese meno lunghe
dei ritardi che invece
tu sai dare alle cose.
Non sarà sghemba,
malferma, incerta,
non dovrai che tenerla,
lei andrà,
sarà una matassa che sola
saprà dipanarsi e tu
potrai riposare la notte,
senza vegliarla.
Non avere paura!
Le malattie guariranno dai corpi,
se sarà
e la febbre
si dormirà da sola.
Le madri resteranno
piegate nella notte,
con l’odore delle creme
sul viso che annusavi
da sotto le lenzuola,
ti daranno da bere
nel bicchiere.
Non avere paura:
vedrai i fenicotteri rosa
dalla macchina in corsa;
passeranno le stagioni,
senza tentennamenti,
la castagna saprà
quando cadere.
La vita è più chiara,
è più tiepida e sicura
delle nostre tane paurose;
spalancala e resta!
L’amore verrà senza
che tu lo abbia meritato:
avrai paura allora;
sarà lì che imparerai
a non temere più niente.

*

Sono felice e sono
quasi bella e quasi
vado bene e vado
avanti.

Non mi giudico
(dal mio pulpito),
mi perdono
(a ogni battito),
per essere
stata felice,
per essere
stata sicura,
per essere
stata.

Mi scuso se non sono migliore,
mi scuso se ho fatto un errore.

Ora io sono
felice,
e basta.

Scappo senza pagare:
voi, che cosa avete preso?
Stasera scappo io
per tutti

Beatrice Zerbini è nata il 17/01/1983 a Bologna, città in cui vive e lavora. Negli anni, ha collaborato con diversi quotidiani e riviste. A gennaio 2020, è uscita la sua prima raccolta poetica In comode rate. Poesie d’amore, edita da Interno Poesia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *